Oggi è: 23/07/2024 IL SITO UFFICIALE DELLA PARROCCHIA DI ASTI    
 
   
 
 
Personal Page  
   Contattaci          
   Cerca nel Sito Pagina principale Tutte le notizie La nostra famiglia Il passato Informazioni utili  
   
    TUTTE LE NOTIZIE DALLA PARROCCHIA
notizia giorno    
foto news
Il bruco e la farfalla
Il bruco nasconde la farfalla e anche se per un po’ dovrà strisciare porta in sé l’intenzione del volo. Nasconde ancora il colore delle sue ali, ma un giorno sarà stupore e meraviglia per chi potrà osservare la sua presenza accanto a un fiore.
Chi si arrende a quello che possono dire gli occhi si perde nell’incertezza del presente e nel timore per quello che il futuro potrà riservare…
“Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi…”
Lo sguardo del piccolo principe può distinguere l’amicizia per la sua rosa, perché un affetto profondo, un’amicizia autentica, un amore sciolto da ogni vincolo possono andare oltre il limite dell’orizzonte. Si può anche morire per quell’unica rosa, ma solo se veramente te ne prendi cura, la proteggi e la difendi sino in fondo e fai esperienza di che cosa significhi perderla.
Se ti accontenti di celebrare la Pasqua senza la luce della fede, quello che vedi è solo un uomo che muore, una speranza che si spegne e un desiderio sepolto dalla terra.
Se lo sguardo dei discepoli si fosse fermato a quanto gli occhi potevano registrare potremmo semplicemente affermare che due teli non fanno un Risorto.
Pietro e Giovanni hanno visto e hanno creduto. È nel semplice atto di chi crede che si rivela un altro mondo, un’altra storia e un’altra Vita.
L’incredulità si fermerà al bruco e ignorerà la farfalla, passerà da una rosa all’altra senza riconoscerne il profumo e senza memorizzare il ricordo delle dita che l’hanno accarezzata.
C’è un disperato bisogno di ritornare sui sentieri della Pasqua e di apprendere l’arte di credere per poter vedere l’apparentemente invisibile. La Chiesa può proclamare la Risurrezione di Gesù e deve farlo con coraggio e fedeltà, ma ognuno di noi è chiamato a rendere ragione di un’esperienza che diventa personale, unica e irripetibile.
Colui che è tornato a svelarci il mistero della vita che non muore ci attende sulla strada che porta a Emmaus, per aiutarci a rileggere correttamente l’epilogo dei nostri giorni fantastici su questa terra. Perché bisogna dirlo e ripeterlo ogni giorno quanto sia bella la vita per mettere le ali e planare nel desiderio che si avvicina all’eterno.
Scegliere che sia veramente Pasqua è dare voce alla parola di pace che continuiamo a trattenere, è affrontare la vita con coraggio e decisione e ancora, accettare che l’ultimo respiro vada ben oltre il vuoto che tanto temiamo.
Buona Pasqua!





 
 
top
Ritorna alle News
down
New
top
19/07/2024 Compassione
12/07/2024 Essenziale
05/07/2024 Familiare
28/06/2024 Lei dorme
21/06/2024 Racconti della paura
14/06/2024 Invisibile
07/06/2024 Il signore delle mosche
31/05/2024 In Presenza
24/05/2024 Un segno di croce
17/05/2024 Nel tuo Spirito
13/05/2024 Sindone
10/05/2024 Verso l’alto
03/05/2024 L’amore necessario
26/04/2024 Portare frutto
19/04/2024 Dare e ricevere
12/04/2024 Lettera Viva
05/04/2024 Una comunità
30/03/2024 Il bruco e la farfalla
28/03/2024 Innocente
28/03/2024 Tu sei
down