Oggi è: 18/08/2022 IL SITO UFFICIALE DELLA PARROCCHIA DI ASTI    
 
   
 
 
Personal Page  
   Contattaci          
   Cerca nel Sito Pagina principale Tutte le notizie La nostra famiglia Il passato Informazioni utili  
   
    TUTTE LE NOTIZIE DALLA PARROCCHIA
notizia giorno    
foto news
Vocazione
Parlare di vocazione oggi fa sorridere e non solo in contesti laici. Ci sentiamo al di sopra di un contesto che riteniamo ormai superato e, al limite, da riservare a qualcuno particolarmente sfigato.
Non ho in mente solo la vocazione sacerdotale; penso a professioni che un tempo venivano vissute con quel “di più” che oggi viene a mancare. Un medico o una maestra si esprimevano oltre le loro specifiche competenze: amavano profondamente insegnare o curare e il senso del loro servizio manifestava un interesse per le persone di cui si occupavano che rimandava a un oltre difficile da spiegare. La loro autorevolezza era un dato di fatto, perché c’era qualcosa che superava le distanze di una cattedra o il gelo di uno stetoscopio che sapeva leggerti i battiti del cuore.
Le parole di un farmacista, il giornale dell’edicolante di fiducia, la divisa delle forze dell’ordine, il saluto del parroco, il pronto intervento di un idraulico… in fondo, ogni mestiere era molto più di un mestiere. Considerare la vita intera come una vocazione era segno di fiducia, di capacità di affidarsi, di riconoscimento dei doni che Dio sa distribuire così generosamente ai suoi figli.
Una comunità che rinuncia alla particolare chiamata che permette a ogni uomo di sentire il proprio posto nel mondo è un labirinto di professionisti che conoscono tanti dettagli, ma non hanno più la capacità di interpretare il senso dell’essere insieme.
Oggi, Eliseo, raggiunto dal mantello di Elia, sceglierebbe di denunciare quest’ultimo per tentato rapimento.
Oggi, Paolo, dopo la caduta, si limiterebbe a cambiar cavallo e a proseguire imperterrito nella sua direzione.
Oggi, pensare a un Dio che ti suggerisce come potresti realizzarti è considerato come l’anticamera di una forma di disagio.
Eppure, se hai raccolto quel mantello, se hai scelto d’indossarlo, vai comunque avanti e sai benissimo che da qualche parte nel mondo c’è qualcuno che riconoscerà in te quel mistero che riscalda il mondo.





 
 
top
Ritorna alle News
down
New
top
12/08/2022 Non di solo zucchero
05/08/2022 Prima che sia domani
29/07/2022 Se domani
22/07/2022 E dire Padre
15/07/2022 La parte migliore
08/07/2022 Di ferite e guargione
01/07/2022 Il Regno è vicino
24/06/2022 Vocazione
17/06/2022 Mani
10/06/2022 Il peso della Verità
03/06/2022 Eppure, soffia...
27/05/2022 Dove sei
20/05/2022 Osservare una Parola
13/05/2022 Non è...
06/05/2022 In sicurezza
29/04/2022 Un passo dopo l’altro
22/04/2022 Porte aperte
16/04/2022 Io sono Vivo
15/04/2022 Ecco l’Uomo
14/04/2022 La logica del dono
down