Oggi è: 12/07/2020 IL SITO UFFICIALE DELLA PARROCCHIA DI ASTI    
 
   
 
 
Personal Page  
   Contattaci          
   Cerca nel Sito Pagina principale Tutte le notizie La nostra famiglia Il passato Informazioni utili  
   
    TUTTE LE NOTIZIE DALLA PARROCCHIA
notizia giorno    
foto news
Domani
Non ho tutta questa fretta di tornare alla vita di qualche mese fa.
Non è che mi sia assuefatto alle frequenti abluzioni, alle opere di igienizzazione delle mani o al rituale d’indossare e togliere una mascherina, ma c’è molto di più in questo tempo che chiede di essere ritrovato e compreso, là dove suggerisce una profonda conversione della mente e del cuore.
Prima di optare per la chiusura delle scuole e di tutto il resto, abbiamo scelto di aspettare, perché la parola mercato, almeno per una settimana, sembrava più preziosa della vita stessa. Un po’ in tutto il mondo, il ragionamento è sempre stato lo stesso, poi, la legge dei numeri e il peso delle vite che abbiamo perso per strada, hanno imposto uno schema differente.
Ho visto persone che reputavo incredibilmente razionali, al capolinea della ragione, lasciarsi andare a moti di ansia e di angoscia. Dirette facebook, comunicati di ogni genere, movide confinate sui balconi, arcobaleni a volontà e tutte le paure che abitualmente, abbiamo perso la capacità di raccontare a noi stessi.
Non è che dopo il coronavirus, la vita smetterà di essere precaria: siamo e saremo sempre appesi a un filo e non c’è sicurezza sociale, economica o politica che possa garantirci il prossimo respiro.
Fare pace con la propria fragilità umana, frequentare il dolore, non fuggire dall’idea stessa della morte e del morire, fanno parte dell’esperienza di questa terra e appartengono a una visione realistica della vita.
Abbiamo spesso simulato una vita che taceva e ignorava i propri limiti, chissà se quando torneremo a uscire, sapremo far tesoro di quello che abbiamo vissuto.
Ho visto solidarietà e affetto da parte di persone abitualmente concentrate su se stesse, sorrisi che cercavano di essere più espressivi, carezze trattenute per amore dell’altro e desideri che hanno abbandonato i consigli per gli acquisti per tornare a scegliere quello di cui hanno realmente bisogno.
Vorrei non dimenticassimo i desideri che abitiamo oggi, sono quelli di cui questo mondo ha bisogno per rinascere e non per ripartire.
Ho visto cieli puliti, strade non intasate da un insopportabile traffico, ho sentito il profumo di cibi preparati con cura e ascoltato il canto degli uccelli a inizio primavera. Certo, mancava il chiacchiericcio delle persone, ma non ho avvertito alcuna nostalgia dei clacson o delle risposte che alzavano il dito medio.
Ho passato tanto tempo con me stesso e mi sono ritrovato.
Ho visto famiglie affrontare il problema di tornare a mettersi a tavola insieme, cercare parole meno sbrigative e riscoprire la profondità dei propri affetti.
Tra un po’ di tempo potremo ritornare alla vita di sempre (forse) o potremo scegliere di cambiare in meglio le nostre vite.
Potremo riconciliarci con la terra che abitiamo e provare a rispettarla o continuare la nostra guerra quotidiana.
Potremo scegliere un’economia che tuteli il più debole o continuare il gioco del mercato che arricchisce chi è già ricco e rende misero il povero.
Potremo accontentarci di una religione rassicurante o abbracciare una fede in Dio che non sia solo abitudine.
Quel che temo di più, è ritrovarmi a vivere in un mondo che dimentichi in fretta quanto accaduto e cerchi rifugio in un’apericena, in una coda per acquistare l’ultimo gioiello tecnologico o nella prossima campagna elettorale.






 
 
top
Ritorna alle News
down
New
top
10/07/2020 Parole in gioco
03/07/2020 Area di sosta
26/06/2020 Più o meno amore...
19/06/2020 Non aver paura
12/06/2020 Dopo l'ultima notte...
05/06/2020 Ovunque sei...
29/05/2020 Un dono d'ali
22/05/2020 Dove vai...
08/05/2020 Un'altra libertà
29/04/2020 Che Vita meravigliosa
23/04/2020 Distanza asociale
15/04/2020 Emoticon
11/04/2020 Viva la Vita
06/04/2020 Domani
25/03/2020 Tutto è Grazia
05/03/2020 Voci dalla quiete
27/02/2020 Non di sola sabbia
26/02/2020 Questo tempo
20/02/2020 Amico di domani
13/02/2020 Niente da pesare...
down