IL SITO UFFICIALE DELLA PARROCCHIA    
 
   
 
 
a
Personal Page  
   Contattaci          
   Cerca nel Sito Pagina principale Tutte le notizie La nostra famiglia Il passato Informazioni utili  
   
   
     

La voce del silenzio 
venerdì, 31 agosto, 2012, 18:52


E dopo tante parole, dette e scritte, con la volontà di dialogare con chiunque, quel che resta è il silenzio di una voce che accarezza il limite e la fragilità umana, con il coraggio della profezia e la sapienza di chi ha compreso che cos'è la misericordia.

1 commento ( 963 visite )

Calciomercato 
venerdì, 31 agosto, 2012, 18:33


Uggia di fine agosto con pioggerellina lieve e il monitor depresso che si arresta sui saldi del calciomercato. Dal noto hotel meneghino in cui si celebrano le trattative per rinforzare o indebolire le squadre della nostra massima serie, compaiono i volti di Criscitiello e Pedullà che blaterano di Luca Toni pronto a tornare a Firenze per un anno alla modica cifra di 400.000 euro...
Criscitiello si pavoneggia con lo specchio della Ballarini per aver dato la grande notizia anticipando la rivalità delle televisioni concorrenti presenti nella hall; quasi quasi mi commuovo di fronte a qualcosa che riuscirebbe a oscurare anche la caduta del muro di Berlino.
Iniziavo a chiedermi come avrei mai fatto a sopravvivere senza un televisore acceso: ringrazio i due brillanti conduttori e i loro telefonini sempre accesi sul mondo reale, per avermi dato un'occasione in più per spegnere con convinzione il mio tostapane a colori.

La casa che verrà 
venerdì, 31 agosto, 2012, 09:47


Se un giorno fossi casa
tranquillo mi abiterei
senza serrature e chiavistelli
privo di fastidiosi allarmi,
mi lascerei visitare
in ognuna delle mie stanze
ti chiederei di entrare,
se mai quel giorno verrà
anche tu sarai casa con me.
Se un giorno fossi casa
sereno mi placherei
senza grate alle finestre
privo di porte di sicurezza,
mi siederei ad aspettare
l'ora del ladro nella notte
con una torcia in mano,
se mai quel tempo scoccasse
proverei con lui a rubare.
Se un giorno fossi casa
sorriderei dal balcone
senza inutili discorsi
privo d'ogni logica e ragione,
mi fermerei sull'uscio
e attenderei domani
con una luna sulla fronte
se mai quel sole sorgesse
potrei anche brillare.
2 commenti ( 1238 visite )

C'est mieux la mer... 
lunedì, 13 agosto, 2012, 10:41


Non assumo più l'analgesico dei campionati Europei di calcio.
Non dipendo dalle riprese di una medaglia alle olimpiadi o dall'ennesimo caso di doping che dipinge il volto dell'ipocrità d'incredulità.
Non sopporto l'omertà calcistica che accetta qualsiasi compromesso per difendere i colori della propria squadra.
Non digerisco in compagnia delle telecamere cinesi che comprano e vendono quello che vogliono.
Rido in faccia a Petrucci e alle favole sul G8 dello sport.
Mando a quel paese Milan, Inter e Juventus...
C'est mieux la mer, et le sables aussi!
1 commento ( 1578 visite )

Matrix 2012 
sabato, 28 luglio, 2012, 10:56


Non hanno nulla di umano i poteri forti di questa terra. Sono macchine criminali formato banca e multinazionale del tutto privi di empatia.
In un mondo realmente civile non godrebbero di alcuna considerazione e, al limite, sarebbero tenuti sotto stretta sorveglianza in un reparto protetto di un ospedale psichiatrico.
In questo mondo vendono, acquistano, producono, distruggono, arricchiscono, inquinano, succhiano e, per fortuna, muoiono anche loro.
Un minimo di consapevolezza in più da parte nostra e il loro impero volgerebbe al termine in pochi attimi: il problema è tutto nostro, loro, a quanto pare, stanno bene anche così.
Abbiamo accettato i dogmi di un'economia che si offre come l'unica strada percorribile e, poco importa, se i conti, nelle tasche dell'uomo comune non tornano mai.
Abbiamo scelto di consumare sino all'esaurimento delle scorte e di consegnare un mondo depauperato di ogni autentica ricchezza; un grosso grazie dai nostri figli e dai nostri nipoti ridotti a miseria in un futuro prossimo.
Qualcosa però si muove e qualcuno è destinato a crecere e a moltiplicarsi, inizia a vedere in modo sufficientemente chiaro il disegno perverso di chi vorrebbe condurci all'estinzione.
I televisori iniziano a spegnersi e il pensiero ha iniziato a depurarsi e rigenerarsi.
C'è un vento che sussurra i vagiti di una nuova umanità che presto saprà parlare un'altra lingua. Ci sono tanti motivi per cui vale la pena di faticare e di sperare.
1 commento ( 1361 visite )


Indietro Altre notizie